perché?

Questa innovativa strategia di marketing immobiliare porta a risultati concreti, tangibili e dimostrati.

La ragione fondante dell’home staging si evince da studi di marketing immobiliare e indagini di mercato che dimostrano come i fattori chiave, logici, valutati da un potenziale acquirente, affittuario o anche ospite di una struttura microricettiva, prima di determinarsi all’acquisto o affitto o scelta dell’immobile in cui soggiornare, siano fondamentalmente:

- Location

- Prezzo al mq

- Andamento del mercato

- Condizioni dell’immobile

- Aspetto dell’immobile

Le stesse ricerche di settore dimostrano, però, come, nonostante i cinque punti sopra elencati siano di fondamentale importanza, la positiva conclusione della transazione immobiliare, soprattutto nel settore residenziale, scaturisca principalmente da un FATTORE INTUITIVO, NON RAZIONALE. Il consumatore, 9 volte su 10, decide in base a spinte emozionali, già nei primi 90 secondi del primo sopralluogo all’immobile.

Tale scelta inconscia, definita dagli operatore del settore un vero e proprio colpo di fulmine, solo successivamente viene razionalizzata e/o giustificata in base ai cinque fattori logici sopra citati e all’applicazione di un corretto marketing immobiliare.

Tenuto conto di queste attestate risultanze, si comprende facilmente come si dimostri vantaggioso rivolgersi ad un esperto di marketing immobiliare prima di immettere sul mercato un immobile. L’esatto allestimento effettuato con le giuste tecniche, aiuterà il proprietario nella commercializzazione dell’immobile in maniera “convincente”, facendo sì che la prima impressione sul potenziale acquirente/locatario/ospite in una struttura ricettiva, sia la più positiva possibile, aumentando di molto le probabilità di una conclusione positiva dell’operazione immobiliare.

 Continua >

tutti i testi e le immagini sono coperti da copyright ©Beforeafter 2014